Quando il dettaglio più prezioso è un cuore generoso

A Bologna vive una giovane donna che, in una casa rossa sotto ai portici del centro, coltiva nel suo laboratorio il sogno di creare bijoux sorprendenti. Si chiama Barbara Del Rio.

Rachele indossa la paroure 'People at the Blue Lake '

Rachele indossa la paroure ‘People at the Blue Lake ‘

Su una struttura essenziale dà vita a forme e colori ispirati ad opere di artisti più o meno celebri. Dettagli preziosi vengono analizzati, rivisitati, portati all’attenzione. Su collane e orecchini rivestiti di stoffe seriche- che sono dappertutto, sparse anche dove lo sguardo non arriva- lei dipinge, stratifica, ricama… Il tempo non la sfiora, ché si fa buio e lei non se ne accorge.

Per il mese della prevenzione, per Mantova, città che ama (perché i simili si attraggono e lei è bella!), Barbara ha pensato al tema della Madre nell’arte. Ha osservato molti dipinti e, al loro interno, selezionato gli aspetti più solari e positivi, schivando l’insidia della sofferenza là dove si affacciava! Perché questa giovane donna sta combattendo una battaglia in una guerra che non le appartiene e le sue ‘creature’ hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e hanno già vinto per lei!

 

Lo shooting fotografico alla Corte Mainolda

Lo shooting fotografico alla Corte Mainolda

Prevenire, si diceva, grazie alla ricerca, oggi è spesso possibile, ma c’è ancora tanta strada da fare e siamo tutti chiamati a dare una mano perché l’informazione può circolare in tanti modi: anche attraverso un monile che di prezioso ha soprattutto l’affinità con chi l’ha creato.

Per tutto ottobre, mese internazionale della prevenzione, sarà possibile ammirare e acquisire i Bijoux di Barbara Del Rio in 10 negozi del centro storico di Mantova.

Giulia e Rachele con 'La Speranza II'

Giulia e Rachele con ‘La Speranza II’

L’iniziativa, in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi cui sarà devoluto il ricavato per finanziare la ricerca, vede in campo il Comitato Meglio Mantova per l’ospitalità alla mostra diffusa ‘Dettagli preziosi’ e la Galleria 1 Stile per gli aspetti organizzativi.

Giulia indossa la paroure 'Mother and child'

Giulia indossa la paroure ‘Mother and child’

 

 

 

ELENCO NEGOZI ESPOSITORI

La Bottega di Cavicchioni e Natali via  P.F.Calvi 53

Profumeria Lara Piazza G. Marconi 24

Profumeria Lara Corso Umberto I,1

Profumeria Lara Corso Umberto I,79

Bernardelli Donna via Roma 20

Etré piazza G.Marconi 1

Nike Corso Umberto I,9

Vestire via F.Corridoni 23

Mollard Shoes via G.Verdi 35

Bottega Arte Bolognesi via Leon d’Oro 14

rachele_newSi ringraziano Giulia Prandi e Rachele Zanetti, le più giovani imprenditrici di MeglioMantova, testimonial di Barbara Del Rio Bijoux per la campagna di raccolta fondi per la ricerca.

INFO hg1stile@gmail.com m. 3395836540

 

 

Condividi: facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Autunno, stagione di formazione

Hai mai pensato di mostrare i tuoi scatti ad una persona esperta di fotografia? Qualcuno che cura mostre di settore, scopre talenti, partecipa come giurato alle selezioni degli artisti nei premi importanti!

Daniele De Luigi

Daniele De Luigi

Daniele De Luigi è questo e molto di più: intanto è una persona squisita, di grande garbo e sensibilità. Ha preso parte alla nascita di Giovane Fotografia Italiana ed è Curatore presso la Galleria Civica di Modena.

Nella giornata fissata per l’incontro con lui sono previsti due momenti distinti.

Al mattino verrà preso in esame il lavoro di alcuni artisti per individuare cosa fa la differenza nel loro lavoro, qualificandoli come bravi creativi nel campo della fotografia. Non vi sono formule da applicare e la tecnica è importante solo se supporta un’esperienza di ricerca.

de luigi, corsi 1 stile mantova, mara pasetti

De Luigi curatore di una mostra di Marta Primavera

Al pomeriggio si analizzerà il lavoro dei partecipanti,  guardando i portfolio ponendoli non tanto sotto la lente del giudizio quanto sotto quella della personalità che li ha espressi. E Daniele sarà lì a mettere tutta la sua esperienza in campo: accanto a voi!

Una lezione a 1 Stile

Una lezione a 1 Stile

Il seminario ‘Sulla fotografia’ avrà luogo il 17 ottobre presso la Home Gallery 1 Stile a Mantova.

INFO: www.1stile.com  m. 3395836540

Condividi: facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

La bellezza imperfetta

Ali, 2015

Ali, 2015

Per conoscere Antonella Gandini basterebbe varcare la porta della sua casa e del suo studio, che sono contigui, ma distinti. E poi osservarla con attenzione perché è una di quelle persone che sa parlare col corpo, con la gestualità, con lo sguardo.

“ I commensali”, 2015

“ I commensali”, 2015

Ma, si diceva, degli spazi in cui vive e lavora, apparentemente molto diversi: ricco di stratificazioni il primo ti accoglie con un’atmosfera ‘imperfetta’ e vera, ricca di calore e suggestioni; lo studio ti ‘indica la via’, ti comunica professionalità, ordine, luce, tanta luce per lavorare e per guardare.

“la prova del budino sta nel mangiarlo “2014

“la prova del budino sta nel mangiarlo “2014

Tutto attorno Antonella ha scelto di vivere a contatto visivo con la natura, perché da essa attinge costantemente senso. Sempre in bilico tra realtà ed immaginazione, ci attrae nel suo mondo di immagini e lo fa servendosi del suo lavoro di artista.

Antonella ricerca la bellezza, nella sua accezione di armonia, ma va oltre il ’realismo’ dell’immagine prodotta – sia essa dipinto, fotografia, installazione, grafica, video o altro- nella consapevolezza dell’imperfezione insita in ogni cosa. Ciò che le interessa è stimolare con le sue opere la nostra immaginazione per far si che ci comunichino emozioni. E allora di fronte all’immagine di un corpo che diviene paesaggio non sarà importante chiedermi cosa rappresenta, ma domandarmi ed ascoltare che cosa sto provando. La bellezza è negli occhi di chi guarda.

Se riusciamo a superare l’ansia di ‘riconoscere’, dare un nome a ciò che vediamo, accantoniamo il nostro bisogno di sicurezze per far posto all’emozione che solo l’ignoto, lo sconosciuto evoca.

La bellezza imperfetta, 2014

La bellezza imperfetta, 2014

Per la mostra “ La bellezza imperfetta “ l’artista propone oggetti e immagini che evocano le ritualità ad esse connesse, funzioni vitali come l’alimentazione e la sessualità. Nelle salette della home gallery 1 Stile ancora una volta si rinnova la ‘magia’ di ambientare le opere in uno spazio intimo e raccolto, luogo ideale per l’incontro con l’arte attraverso il dialogo con se stessi.

locandina

locandina

Condividi: facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail